fbpx
ads.txt monetize

Come implementare l’ads.txt sul tuo sito?

L'ads.txt promuove trasparenza nell'advertising online e dà autorevolezza al tuo sito. Ti spieghiamo come implementare l'ads.txt sul tuo sito.
L'ads.txt promuove trasparenza nell'advertising online e dà autorevolezza al tuo sito. Ti spieghiamo come implementare l'ads.txt sul tuo sito.

Nella puntata precedente ti abbiamo illustrato l’importanza dell’ads.txt per l’attività pubblicitaria su un dominio web. Ora che hai ben chiaro che cosa sia, ti spieghiamo come implementare l’ads.txt sul tuo sito.

Come funziona l’ads.txt

In primis, partiamo con un breve ripasso. Come detto, l’ads.txt è una lista di inserzionisti autorizzati a fare pubblicità sul tuo sito.

Questa lista, essendo una stringa di testo integrata all’interno del dominio del tuo sito, è pubblica. Ciò significa che tutti gli utenti la possono vedere e verificare chi è autorizzato a proporre contenuti advertising su un determinato spazio online.

Accedere al file di testo è semplice e puoi provarlo tu stesso, direttamente dal tuo pc. Ti basterà aggiungere la dicitura “/ads.txt” al dominio di un sito nella barra dell’indirizzo, ad esempio www.ilpost.it/ads.txt per visualizzare la lista completa.

Monetizza le tue views con il widget migliore per il tuo sito!

In questo modo, un advertiser (oppure una piattaforma adv) può verificare l’autenticità di una inventory di un sito web. Tale trasparenza permette ad un publisher di dimostrare ai possibili acquirenti di spazi adv che il suo sito è verificato, sicuro ed affidabile. La presenza dell’ads.txt, infatti, è rassicurante per gli inserzionisti e per le piattaforme advertising, che si mostreranno più propensi ad allocare il budget adv su domini di cui conoscono le autorizzazioni.

Come implementare l’ads.txt

Integrare ed implementare l’ads.txt sul tuo sito è un procedimento semplice e relativamente veloce.

Innanzitutto, crea una lista su un normale file di testo. Ogni riga della lista deve contenere tre voci, separate da una virgola:

  • il nome del dominio della piattaforma advertising/inserzionista utilizzata (il venditore);
  • l’identificativo del sito all’interno della piattaforma pubblicitaria utilizzata (il Publisher ID o seller network ID);
  • il tipo di relazione commerciale tra editore e venditore (può essere Direct o Reseller).

Una volta costruita, salva la lista e trascinala all’interno della cartella root del tuo sito.

Occhio ai dettagli!

Costruisci la lista facendo attenzione alla correttezza delle informazioni inserite. L’ads.txt è utile all’authority del tuo sito solo se è compilato correttamente. Come editore, ricordati di verificare che non ci siano errori e che tutte le informazioni siano complete.

Online puoi trovare molti tool che ti aiuteranno in questa fase di verifica, come ads.txt Guru e l’immancabile strumento di supporto Google.  

Ricorda, ads.txt nasce per promuovere un ambiente advertising sano e trasparente, in cui tutte le realtà coinvolte nell’attività pubblicitaria online possono fiorire e prosperare in totale sicurezza. Un advertiser sarà sicuramente più propenso ad allocare budget pubblicitario a un sito con inventory reali e verificate.

L’ads.txt ti permette di verificare i tuoi spazi e tutti coloro autorizzati ad utilizzarli. La tua trasparenza online verrà premiata con ads di inserzionisti importanti!

Contattaci per aumentare le revenues delle tue inventory!